giancarlo in tempi migliori

giancarlo in tempi migliori

sabato 22 aprile 2017

MANTENERE SEMPRE ATTIVO IL PROPRIO PC

Una delle funzioni più importanti è quella del risparmio energetico disponibile per tutti i sistemi operativi Windows e costituisce senz’altro una grande utilità non soltanto in modo tale da poter conservare l’utilizzo della postazione in uso ma, soprattutto per risparmiare energia elettrica.

Il risparmio energetico va ad attivarsi nei momenti di inattività del PC stesso,  come configurato di default, che potrebbe però rivelarsi un vero e proprio inconveniente  quando ci sono in esecuzione processi lunghi in cui è richiesto, eventualmente, un buon grado d’attenzione da parte dell’utente e che non possiamo interrompere.

Insomnia, un piccolo applicativo ci viene incontro propio perchè permette questa possibilità alternativa al risparmio energetico che altrimenti andrebbe automaticamente in funzione propio nei momenti da noi non desiderati.

Si tratta infatti di un software piccolo e specificatamente compatibile con i sistemi operativi Windows che, una volta in attività farà in modo da evitare che, sul proprio PC, possa attivarsi il risparmio energetico sempre anche in casi di una lunghissima inattività dell'OS.
Una volta avviato il programma vedremo, direttamente sul desktop , un apposita finestra che, restando attiva ed in primo piano rispetto a tutte le altre, consentirà dunque di evitare l'avvio del risparmio energetico.

Quindi, ogni qual volta, ad esempio, saremo intenti a fare qualche attività, ad esempio un lungo download o qualsiasi altra attività, Insomnia agirà in modo tale da evitare che il proprio PC possa attivare il risparmio energetico in poche parole addormentarsi.


INSOMNIA

sabato 15 aprile 2017

INSTALLARE WINDOWS 7 32 bit BIT AFFIANCANDOLO A WINDOWS 7 64 BIT CREANDO UNA CHIAVETTA BOOTABILE

Scarichi una ISO di "Windows 7 Professional SP1-U per sistemi x86 (in italiano)"


Scarichi Eisfg_removal_utility.zip"


Con la rimozione del file eicfg contenuto nella Iso di W7 avrai all'avvio la scelta per tutte le versioni.
 Basta fare doppio click sul file eicfg_remover.exe contenuto nel file *.zip  e dargli in pasto  il file ISO di Windows 7 che hai scaricato inizialmente.
Quindi sereve una chiavetta da almeno 4 GB e la inserisci in una porta usb nel PC
Fai il download di:

"Windows7-USB-DVD-tool.exe"


Fai l'installaziopne, doppio click sull'icona  "Windows 7 USB DVD Download Tool"
Confermi con un si
Click su Browse
Cerchi e doppio click il file *.Iso iso che abbiamo modificato
Click su Next
Click su USB devic
vai sull'unità contenete la Chiavetta inserita 
Click su Beging copying
Click su Sì
Attendi la fine delle operazioni
Chiudi tutto

mercoledì 5 aprile 2017

LASTACTIVITYVIEW PER VEDERE TUTTE LE NOSTRE ATTIVITA' SU WINDOWS

LastActivityView è un piccolo software per il sistema operativo Windows che raccoglie le informazioni provenienti da fonti diverse in un sistema in esecuzione, e visualizza un registro delle operazioni effettuate dall'utente ed eventi si sono verificati sul vostro computer.

L'attività visualizzato da LastActivityView comprende: Esecuzione file con estensione exe,  salvare la casella di dialogoe e di apertura di file / cartelle di Explorer o un altro software, installazione del software, l'arresto di sistema / avvio, l'applicazione o crash di sistema, connessione di rete / disconnessione etc.

Si può facilmente esportare queste informazioni in csv /  xml / html file o copiarlo negli Appunti.
Questa utility funziona su qualsiasi versione di Windows, a partire da Windows 2000 e fino a Windows 8. Entrambi i sistemi a 32-bit e 64-bit sono supportati.

LastActivityView non richiede alcuna procedura di installazione e per iniziare ad usarlo, è sufficiente lanciare il file eseguibile : LastActivityView.exe.
Dopo aver eseguito LastActivityView esegue la scansione del computer e visualizza tutte le azioni e gli eventi presenti sul vostro sistema.
È possibile selezionare uno o più oggetti e poi salvarli in xml / html / csv / file delimitato da tabulazioni (Ctrl + S), oppure copiarli negli appunti (Ctrl + C), e quindi incollare i dati in Excel o altri software.

LE SEGUENTI AZIONI ED EVENTI SONO SUPPORTATE DA LAST ACTIVITY VIEW

Run .EXE file: .EXE file run directly by the user, or by another software/service running in the background.
Select file in open/save dialog-box: The user selected the specified filename from the standard Save/Open dialog-box of Windows.
Open file or folder: The user opened the specified filename from Windows Explorer or from another software.
View Folder in Explorer: The user viewed the specified folder in Windows Explorer.
Software Installation: The specified software has been installed or updated.
System Started: The computer has been started.
System Shutdown: The system has been shut down, directly by the user, or by a software that initiated a reboot.
Resumed from sleep: The computer has been resumed from sleep mode.
Network Connected: Network connected, after previously disconnected.
Network Disconnected: Network has been disconnected
Software Crash: The specified software has been crashed.
Software stopped responding (hang): The specified software stopped responding.
Blue Screen: Blue screen event has been occurred on the system.
User Logon: The user logged on to the system.
User Logoff: The user logged off from the system. This even might caused by a software that initiated a reboot.
Restore Point Created: Restore point has been created by Windows operating system.
Windows Installer Started
Windows Installer Ended

LASTACTIVITYVIEW


sabato 1 aprile 2017

INSTALLAZIONE PULITA DALLA VERSIONE AGGIORNAMENTO DI WINDOWS 7

Normalmente l'installazione di un aggiornamento a Windows 7 da Windows XP o da Windows Vista prevede che il sistema operativo precedente sia installato sul nostro disco.

Riuscendo ad installare con un aggiornamento una versione pulita come se fosse retail permette di risparmiare molti Euro.

   1. Effettuare il boot dal disco di aggiornamento di Windows 7;

   2. Avviare la procedura guidata per l’installazione del sistema;

   3. Quando richiesto, NON inserire il numero di serie;

   4. Togliere il segno di spunta dalla voce Attiva automaticamente Windows non appena è disponibile una connessione a Internet;

   5. Completare normalmente la procedura d’installazione ed avviare Windows 7;

   6. Assicurarsi che non ci siano aggiornamenti pendenti da installare dopo il riavvio del sistema (se ci sono, riavviare il PC ed installarli);

   7. Fare click sul pulsante Start;

   8. Digitare regedit nella barra di ricerca veloce e premere il tasto Invio;

   9. Rispondere in maniera affermativa all’avviso del controllo account utente;

  10. Recarsi nella cartella

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Setup\OOBE;
  11. Fare doppio click sulla chiave MediaBootInstall ed impostare il suo valore su 0;
  12. Avviare il prompt dei comandi con privilegi da amministratore;
  13. Digitare il comando slmgr -rearm e premere il tasto Invio per resettare lo stato dell’attivazione di Windows;

  14. Riavviare il PC;

  15. Attivare normalmente Windows 7 (tramite l’utility accessibile dal menu Start e/o dal Pannello di controllo).

sabato 25 marzo 2017

INSTALLARE WINDOWS 8 SU UN DISCO VUOTO

Mentre con Windows 7 esistevano un certo numero di workaround che permettevano di installare lo stesso sistema operativo versione aggiornamento come se fosse una versione full, questa volta Microsoft ha fatto in modo che se installate Windows 8 sul un disco vuoto l'installazione avviene regolarmente ma poi non vi permette una corretta attivazione.

Questo è un workaround che dovrebbe permettere di fare questa operazione anche senza fare l'installazione come aggiornamento di un Windows precedente installato.

Una volta installato Windows 8, aprire il registro ( WIN+R/ digitare regedit ) e navigare fino alla alla chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Setup\OOBE

Modificare il valore della chiave:

MediaBootInstall

Da 1 a 0

Chiudete il registro, ora aprite cmd con privilegi di amministratore ( WIN+X /Prompt dei comandi amministratore), digitare il comando:

slmgr -rearm/invio

Riavviare, ora l'attivazione dovrebbe andare a buon fine.


Per essere nella legalità è fondamentale avere una licenza di Windows 8 regolarmente acquistata.