giancarlo in tempi migliori

giancarlo in tempi migliori

mercoledì 23 agosto 2017

ALCUNE CONSIDERAZIONI SUL PAGING FILE

Questo è un argomento fra i più dibattuti sulla rete, non voglio entrare nella diatriba paging si o paging no. Microsoft prevede sempre in tutti i suoi sistemi operativi l'uso del paging file.

In teoria, soprattutto alla luce delle notevolmente aumentate dotazioni di ram delle nuove macchine e non è inusuale vederne fino a 8 GB, si potrebbe fare a meno del paging stesso.

1GB di spazio occupato per il file di paging non influenza alcunchè, infatti il file viene utilizzato  solo quando la cosa si rende necessaria, normalmente viene solo preallocato senza utilizzo di risorse da parte di processore e ram.

Io credo che la cosa migliore sia mettere fissa ed uguale la dimensione minima e massima, evitando in questo modo la frammentazione del disco.

Alcuni software hanno  la necessità della presenza del file di paging per avviarsi correttamente, altrimenti non si possono utilizzare, un caso tipico sono alcuni giochi.
In caso della sua mancanza non si crea un file di dumping della memoria in caso di errori e schermate blu, rendendo impossibile diagnosticare la causa dell'errore ed inutilizzabile il Debugging Tool proprio per questa mancanza.

Se non abbiamo una grande quantità di memoria i software di rendering, Photoshop etc . la ram potrebbe utilizzarsi totalmente richiedendo la possibilità di allocare i file temporanei.

Aggiungo cha a tuttoggi forse non si conoscono tutte le operazioni che il kernel svolge con il  file di paging.

lunedì 14 agosto 2017

OPERA MINI PER LA NAVIGAZIONE DA CELLULARE

Opera offre la disponibilità pubblica di Opera Mini 5.1, destinata ai cellulari ed altri dispositivi mobili del popolare browser web.

 Rispetto alla versione  precedente Opera Mini 5.1 apporta solamente alcune correzioni e miglioramenti ma non mutamenti fondamentali.

Questa versione è orientata a migliorare il funzionamento del browser web sui dispositivi equipaggiati con pochissima memoria.
E' presente una nuova nuova interfaccia, studiata per facilitare l'apertura di più pagine contemporaneamente, inoltre anche uno scorrimento  più veloce ed un miglioramento generale della navigazione navigazione internet.

Viene dal produttore il riferimento, in particolare ai possessori di apparecchi Nokia basati sul sistema operativo S40, come Nokia 5130 XpressMusic, Nokia 6300 e Nokia 2700.
 I vantaggi, in ogni caso saranno presenti anche telefonini con piccoli schermi, come Sony Ericsson K550i e Sony Ericsson W810i.

In pratica viene confermato l'uso di Opera Mini che è dedicato agli apparecchi meno potenti.
Soprattutto, su telefonini più economici e con meno accessori. Il software è  realizzato in Java ME,  che gli consente di funzionare su qualsiasi telefonino dotato dell'apposito ambiente.

 Opera Mini per iPhone, Android e BlackBerry. Ma mentre gli utenti RIM possono già scaricare Opera Mini 5.1, su nessuno dei due punti di riferimento per le applicazioni dedicati ad iPhone e Android si trovano le rispettive versioni aggiornate.
Opera 5.1 per Android  lo si può scaricare ed installare tramite Android Market oppure da m.opera.com.
Situazione del tutto analoga per Windows Mobile: anche in questo caso, la pagina di riferimento propone attualmente solo la release 5.0.

Gli interessati possono ottenernre le varie versioni da questi due link sottostanti:


Opera mini

martedì 1 agosto 2017

MODIFICARE IL NOME DEI FILES OLTRE 250 CARATTERI

Certamente durante il vostro uso quotidiano della vostra macchina vi sarà capitato questo problema relativo al Nome file troppo lungo di Windows.

Il sistema operativo Windows, anche Windows 7 e Windows 8, non consente di utilizzare più di 255 caratteri nella creazione di un nome di file, caratteri che riguardano l’intero percorso del file e delle sue cartelle superiori.

Per risolvere questo problema ed evitare di non poter effettuare le varie operazioni comuni quali copia/sposta etc. esiste una soluzione.

Basterà utilizzare il programma portable 7-Zip, un software che decomprime, e comprime, files e cartelle in archivi Zip.

Se non lo avete a disposizione lo potete  scaricare a questo indirizzo e installarlo decomprimendo il file scaricato in una cartella scelta ad hoc

Successivamente, aprite il File Manager del programma, navigate fino alla cartella della quale dovrete modificare la lunghezza del nome  troppo lungo per  Windows 7 e rinominare i file.

Noterete, infatti, all’interno del File Manager, la presenza, molto probabilmente, di nomi lunghissimi che potrete modificare per evitare di rivedere l’avviso relativo al Nome file troppo lungo Windows 7.

mercoledì 26 luglio 2017

NET FRAMEWORK VERIFICARE QUALE VERSIONE E' INSTALLATA

ASoft. NET Detector Version è uno strumento leggero che fornisce informazioni sulle diverse versioni di Microsoft. NET che vengono installati sulla propria macchina.

Se una certa versione non è installata, è sufficiente seguire il link che Detector Versione NET suggerisce, così è più facile per l'utente inesperto per trovare i tempi di esecuzione.

Anche informazioni dettagliate su dove NET Framework sono installati con collegamenti alle directory.

I dettagli possono essere facilmente copiati da un utente qualsiasi.

NET Detector Version è una applicazione nativa, il che significa che non dipende da qualsiasi versione di. NET per l'esecuzione.

NET Detector Version è uno strumento utile per i fornitori di applicazioni soprattutto per sapere quali versioni un utente ha installato e dove si trovano sul disco rigido.

Le versioni di Microsoft .NET Framework installate saranno indicate, nella parte alta della finestra del software, con la colorazione verde, quelle non in uso, invece, dalla colorazione rossa.
Nella parte bassa della finestra, invece, sono visualizzabili ulteriori informazioni dettagliate relative a ogni singola libreria e che, eventualmente, potranno anche essere copiate direttamente nella clipboard di Windows in maniera tale da incollare e salvare il tutto a fronte di una futura consultazione.

ASoft consente per un fornitore di riunire con la sua applicazione,in modo che sia più facile per ottenere alcune informazioni generiche e precise sulle strutture.


Nuove funzionalità:
- Supporta l'opzione riga di comando per esportare i dati su file (txt / xml).

martedì 11 luglio 2017

NASCONDERE I DISCHI RIGIDI AGLI ALTRI UTILIZZATORI DEL PC

Start , digita :regedit

e dai invio nel box di ricerca del menù start.

Naviga fino  alla chiave:
HKEY_LOCAL_MACHINE \SOFTWARE \Microsoft \Windows \CurrentVersion \policies \Explorer
Crea una chiave Dword e digitare il nome:
NoDrives
Il valore dei drive si indicano così:
    * A:1
    * B:2
    * C:4
    * D:8
    * E:16
    * e così via

Praticamente devi moltiplicare per 2 il valore precedente.
Quindi per il disco C inserisci :
4
Inserita la chiave chiudi Regedit.

Riavvia la chiave.

Se vuoi nascondere più drive inserisci come valore la somma dei valori relativi.
Per esempio se vuoi nascondere D e E devi inserire 8+16= 24.
Per tornare al default eliminare la chiave creata e riavviare la macchina.